Come si usa il condizionatore evitando problemi di salute? 3 consigli da seguire sempre

Come si usa il condizionatore evitando problemi di salute? 3 consigli da seguire sempre

News Nessun commento su Come si usa il condizionatore evitando problemi di salute? 3 consigli da seguire sempre

Allergie e non solo

Se si vuole utilizzare il condizionatore in modo appropriato la prima cosa da fare è controllare e pulire di frequente i filtri dell’aria, posti proprio sopra la bocchetta dell’aria. I filtri trattengono polveri, polloni e altre parti di pulviscolo che possono dare fastidio, soprattutto a chi soffre di allergie. Se c’è qualcuno che continua a starnutire per via dell’allergie allora sarebbe meglio verificare la pulizia dei filtri che magari sono troppo usurati e non trattengono più nulla. I filtri sono da pulire con un prodotto a base di alcool o, ancora meglio, battericida perché i filtri apprestano un ambiente ottimo per la proliferazione di un pericoloso batterio, quello della legionella.

Contratture muscolari

Un problema che spesso si ha dopo esser stati in una stanza dove c’è l’aria condizionata è il torcicollo o altre contratture muscolari simili. La ragione di questi dolori articolari è dovuta a una scorretta direzione del getto di aria, il quale non dorrebbe mai e poi mai colpire in modo diretto le persone. Il consiglio migliore per evitare problemi di questo tipo è installare il climatizzatore o il condizionatore in luoghi dove non si trascorre la maggior parte della giornata, perciò sarebbe meglio prediligere il corridoio o la zona dell’ingresso. Un getto di aria fredda che colpisce direttamene le persone potrebbe anche causare crampi addominali e mal di pancia.

Raffreddori e sindromi simili

Se si desidera evitare di avere il raffreddore e sindromi da raffreddamento simili, anche con febbre, si deve impostare in maniera corretta la temperatura dell’aria per evitare un eccessivo sbalzo termico. Entrando in un ambiente moto freddo, essendo stati fuori al caldo, c’è il rischio di prendere il raffreddore. Sono sufficienti un paio di gradi in meno rispetto alla temperatura esterna per avere un buon sollievo dall’afa. Lasciare il termostato del condizionatore su 18° – 20° C è del tutto sbagagliato e si rischia di avere il raffreddore in piena estate.

Per saperne di più assistenza condizionatori Roma.

Author

Back to Top